IL CIBO ESSENZIALE :  IL NOSTRO FUOCO –  PARTE 1

IL CIBO ESSENZIALE : IL NOSTRO FUOCO – PARTE 1

IL CIBO ESSENZIALE :  IL NOSTRO FUOCO –  PARTE 1

di Andrea Padoan

Al giorno d’oggi e nello specifico nella nostra società, il cibo non manca.

Anzi, costringiamo quotidianamente il nostro corpo ad un surplus energetico che porta facilmente a scompensi.

Come prima cosa andiamo a perdere l’equilibrio fame – sazietà e non ci rendiamo più conto di quando un cibo ci sazia dal punto di vista nutritivo e quando ci sazia dal punto dell’appagamento.

I macronutrienti non sono altro che il cibo allo stato originario e si può suddividere i questi piccoli gruppi:

– AMMINOACIDI (essenziali)

– GRASSI (essenziali)

– CARBOIDRATI

I micronutrienti sono complementari al primo gruppo e ne fanno parte:

– VITAMINE

– SALI MINERALI

Fatta questa premessa, torniamo al titolo dell’articolo e poniamo attenzione alla parola “essenziale”.

Essenziale significa che senza l’introduzione di questi alimenti, il nostro corpo comincia ad andare in tilt e alla lunga, degenera fino allo spegnimento.

Mi piace molto il paragone con un falò, dove il noi siamo il fuoco e per alimentarci abbiamo bisogno del legno (essenziale). Ciò che non è essenziale (carboidrati) li paragono all’alcool che viene gettato sul fuoco per alimentarne la fiamma. Una vampata di calore molto forte (e molto pericolosa) che in brevissimo tempo si estingue.

Oggi la nostra alimentazione è stra-ricca di prodotti ad alto indice glicemico, molto raffinati ed in gran parte costituiti da zuccheri (carboidrati) e sempre più spesso mi accorgo che i fuochi (le persone) sono alimentate in maniera esagerata (anche oltre il 70%) da alimenti non essenziali.

Cosa fa bruciare il vostro fuoco? Da cosa sono composte le braci che dovrebbero alimentare il vostro io durante la giornata? Gettate pericoloso alcool continuamente per tenervi accesi o mettete combustibile sano in grado di procurare energia costante ed ottimale?

FINE PRIMA PARTE